Archivi tag: lai

Pensare il presente: festiva filosofico di Treviso

 

Festival Filosofico di Treviso con la collaborazione di Libera Associazione di Idee

CONVEGNO: “Le radici della scelta: la Vocazione nella Professione Medica – la Filosofia incontra la Medicina” 20.09.2014

covegnomfilomed2014

La professione medica vive una fase di “malessere” profondo legato a una molteplicità di fattori: estrema burocratizzazione, rischio professionale crescente, aumento delle attese di salute a fronte di tagli alla spesa sanitaria; tutto questo sta spingendo la classe medica verso un rischio elevato di burn-out.

L’OMCeO-VE in collaborazione con Libera Associazione di Idee propone un Convegno di analisi e riflessione sulle radici della vocazione medica, al fine di recuperare il significato più profondo dell’essere medico, continuando la collaborazione col dipartimento di Filosofia dell’Università Cà Foscari di Venezia – iniziata lo scorso anno – nella consapevolezza che le nostre “radici” affondano nella cultura umanistica classica e nel pensiero filosofico.

Scopo del Convegno è fornire ai medici strumenti per recuperare le proprie risorse interne ed antropologiche attraverso laboratori esperienziali condotti da filosofi esperti, per essere in grado di sostenere la fatica di una sanità che si sta rapidamente rinnovando.

In allegato il programma e la locandina.

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

La partecipazione al Convegno è gratuita. E’ obbligatoria l’iscrizione inviando una mail all’indirizzo: segreteria@ordinemedicivenezia.it

Posti disponibili: 80

Crediti ECM assegnati: 7

Categorie professionali: • Medici Chirurghi • Odontoiatri

Allegati:

In nome della madre: performance e caffè pedagogico martedì 13 maggio

 

innomedellamadre

Venezia – martedì 13 maggio 2014 ore 16
Sede CFZ – Cultural Flow Zone
Fondamenta Zattere, Dorsoduro 1392, 30123 Venezia
Tel. 041 234 5811

In nome della madre

con
Wanda Tommasi – Filosofa, Università di Verona
Discutono:
Isabella Adinolfi
Giuseppe Goisis
Giuliana Chiaretti
Luigi Vero Tarca
Performance con la “Libera Associazione di Idee”

Locandina>>>

“Color Philò”: Articolo su bassanonet.it

Uomo e donna, donna e uomo: se ne parla al Philò

07 marzo 2014 Al Color Cafè, fino al 26 aprile, un ciclo di incontri quindicinali, aperti e informali, dedicato al pensare filosofico. Sabato 8 marzo, un appuntamento dedicato a una pensatrice

Articolo di Laura Vincenzi

Uomo e donna, donna e uomo: se ne parla al Philò

Inaugurata il 22 febbraio, al Color Cafè, una nuova rassegna di sei appuntamenti dedicati alla filosofia. Gli incontri di “Color Philò” si tengono nel locale della SS. Trinità il sabato pomeriggio, a scadenza quindicinale, fino al 26 aprile. L’inizio è fissato per le ore 16.30 e la partecipazione è libera e gratuita.

L’incontro d’avvio, condotto da Laura Candiotto, ha avuto come spunto il tema: “Diventiamo filosofi di noi stessi. A partire da Socrate, per diventare consapevoli del nostro pensiero”. “A partire da” è una costante nel programma degli incontri poiché in questa sorta di simposio informale e allargato la partenza del dialogo che si intende avviare è sempre affidata a una breve introduzione filosofica; a questa segue un momento di conversazione a cui ciascuno dei partecipanti può prendere parte con le proprie parole, esperienze, tempi, sensibilità. I caffè filosofici, realtà diffuse nelle grandi città, offrono l’occasione di esprimere riflessioni, opinioni e punti di vista personali all’interno di un luogo lontano dal contesto accademico, in uno spazio dove l’atmosfera vuol essere più quella del filò, e dove la vita di tutti i giorni può incontrare gli strumenti che la filosofia le fornisce per creare un cammino di consapevolezza condiviso.
L’iniziativa è realizzata in collaborazione con la Lai (Libera Associazione di Idee), un’associazione di promozione sociale la cui finalità principale è la volontà di riportare la filosofia alla sua antica e originaria dimensione pratica, laboratoriale. La Lai è nata da un gruppo di persone che hanno frequentato un seminario aperto di pratiche filosofiche promosso da Luigi Vero Tarca, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Oltre a organizzare incontri pubblici in collaborazione con l’università, la Lai ha realizzato laboratori di pratiche filosofiche nelle scuole, nelle carceri e in altri contesti educativi.
I prossimi appuntamenti

Leggi tutto su bassanonet.it

Articolo di Marco Restelli su Pensare il Tibet

Dal sito MilleOrienti.com

MilleOrienti La mia Asia: cultura, politica, società - di Marco Restelli

“Pensare il Tibet”: due giorni di incontri a Venezia

12 ottobre 2013 di

«Condividi la tua conoscenza. E’ un modo di raggiungere l’immortalità». E’ una frase del XIV Dalai Lama, Tenzin Gyatso. Il Tibet, oggi, ci stimola e ci interroga su molti piani: spirituale, culturale, politico, suscitando dibattiti a volte anche aspri ma sempre interessanti.  “Condividere le conoscenze” sulla civiltà tibetana, e confrontarsi sulle sue rappresentazioni, è appunto lo scopo dell’affascinante convegno Pensare il Tibet. Discorsi filosofici e vita concreta, che si tiene a Venezia il 17 e 18 ottobre 2013 (Palazzo Malcanton Marcorà, Sala Giovanni Morelli). Promosso dal Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali dell’Università Ca’ Foscari in collaborazione con il Kagyu Samye Dzong di Venezia,  la Libera Associazione di Idee (LAI) e  il Centro Studi sui Diritti Umani (Cestudir), il convegno vede la partecipazione di autorevoli studiosi ed esperti sia italiani sia tibetani, alcuni dei quali (come Piero Verni e Sonia Orazi) già ben noti ai lettori di MilleOrienti. Qui sotto trovate il programma dei due giorni veneziani. Non mancate! 

Per leggere tutto

Salone Editoria della Pace: presentazione progetto LOTUS

liberovunquetusia

Libero Ovunque TU Sia. Percorsi di Yoga e Filosofia con i detenuti del carcere di S. M. Maggiore di Venezia

Venerdì 12 ottobre ore 18:30

Teatro dei Frari, Venezia

Un occasione per parlare della realtà carceraria con i  membri della Libera Associazione di Idee, attivi nelle carceri di Venezia dal 2006 con un corso di yoga e filosofia per i detenuti.

Ritorno in Tibet. Esperienza e pratica di Lobsang, monaco tibetano

Lunedì 15 ottobre ore 17:30

Scoletta dei Calegheri, San Tomà, Venezia

Lobsang risiede in India a Dharamshala nella regione dell’Himachal Pradesh da quando, poco dopo la sua nascita, è uscito dal Tibet assieme ai genitori.
Ha seguito Gheshe Yeshe Tobten, maestro che ha vissuto in solitudine nelle montagne indiane dopo l’esilio dal Tibet e che, su richiesta del Dalai Lama, ha insegnato in Italia nel centro di Pomaia. Dopo la morte del maestro Lobsang ha proseguito le sue attività di cura della comunità dei discepoli del maestro che continuano la pratica meditativa nei monti sopra Dharamshala.

 

VII Salone Dell’Editoria della Pace

Dal 13 al 15 ottobre  membri volontari della Libera Associazione di Idee saranno presenti presso il vicino Archivio di Stato di Venezia dove verranno esposti  una serie di libri inerenti al tema della pace