Archivi tag: Mattia Pontarollo

Presentazione LE RADICI DELLA SCELTA La vocazione per la professione medica (Mimesis, 2015)

Leradicidellascelta

Il volume verrà presentato dal Prof. Turoldo all’interno del convegno annuale con l’Ordine dei Medici, il giorno 19 settembre alle ore 9:30 (circa) presso l’Ospedale Civile di Venezia.

Il problema che qui viene affrontato è quello relativo alla scelta professionale del medico che è indissolubilmente legata alla sua vocazione. La fi losofi a va a toccare proprio le radici di tale vocazione, le quali si rivelano – forse un po’ sorprendentemente, ma non casualmente – vicine alle proprie. La vocazione comune è quella di aiutare gli umani a vivere bene; la scelta professionale è ciò che conferisce capacità operativa alla realizzazione di questo scopo.
I contributi che compaiono in questo libro vogliono quindi fornire un aiuto alla migliore comprensione del rapporto tra la scelta professionale e la vocazione di fondo in campo medico. La prima sezione (Vocazione e professione) getta uno sguardo di carattere generale sulla vocazione riconducendola alle sue radici esistenziali e antropologiche, e il pensiero filosofico viene applicato ai fenomeni storici e istituzionali che investono oggi il mondo medico.
La seconda sezione (Cura di sé e cura di noi) propone alcune possibili risposte filosofi che alla domanda circa come affrontare concretamente problemi così complessi. Il volume porta al centro dell’attenzione alcune testimonianze, narrate in prima persona dai medici, nelle quali vocazione e professione si intrecciano in maniera indissolubile. La vita reale è quindi il fil rouge che compone tra loro le diverse esperienze.

Laura Candiotto, Phd, è assegnista di ricerca in Filosofi a teoretica presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia con un progetto sulla nozione di relazione. Vincitrice della borsa di ricerca Marie Curie IF 2014 per la realizzazione del progetto Emotions First presso l’Università di Edimburgo (UK). Autrice di Le vie della confutazione. I dialoghi socratici di Platone (2012) e curatrice con Luigi Vero Tarca di Primum Philosophari. Verità di tutti i tempi per la vita di tutti i giorni (2013) e di Comunicare in medicina. L’arte della relazione (2014).

Luigi Vero Tarca è professore ordinario di Filosofi a teoretica presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Allievo di Emanuele Severino, ha elaborato una originale prospettiva fi losofi ca che ha implicazioni anche nel campo delle pratiche fi losofi che.Tra le sue opere ricordiamo: Differenza e negazione. Per una fi losofi a positiva (2001); La fi losofi a come stile di vita. Introduzione alle pratiche fi losofi che (2003; scritto con R. Màdera); A lezione da Wittgenstein e Derrida. Ovvero come diventa reale un dialogo impossibile (Milano-Udine 2012 scritto con I. Cannonieri).

Hanno partecipato al volume come autori: Marco Ballico, Massimiliano Cabella, Laura Candiotto, Giuseppe Dal Ben, Christian Doni, Franco Fabbro, Elisabetta Favaretto, Chiara Fornasiero, Mario Galzigna, Ornella Mancin, Leonardo Marcato, Bruna Marchetti, Tiziana Mattiazzi, Gian Luigi Paltrinieri, Sara Patuzzo, Mattia Pontarollo, Annalisa Rossi, Maurizio Scassola, Luigi Vero Tarca, Fabrizio Turoldo, Roberto Valle.

Presentazione PRIMUM PHILOSOPHARI a Schio

Primum_philosoph_527902406f5c4

Giovedì 18 settembre alle ore 20:30 presso la libreria UBIK di Schio (VI)

Presentazione dell’antologia “Primum Philosophari. Verità di tutti i tempi per la vita di tutti i giorni” (Mimesis, 2013)

Il prof. Michele Di Cintio, presidente della S.F.I. vicentina, dialogherà con alcuni degli autori presenti.

Libreria UBIK
Via Val Leogra 79 G/H
Schio (VI)
Tel: 0445532476

Color Philò a Bassano

 

 

 

 

COLOR PHILO’ il caffè filosofico al COLOR CAFE’

6 appuntamenti | sabato pomeriggio | 16:30-18:30

partecipazione libera e gratuita

 

22 febbraio 2014 – Laura Candiotto
DIVENTIAMO IL FILOSOFO DI NOI STESSI
A partire da Socrate, per diventare consapevoli del nostro pensiero.

8 marzo 2014 – Melania Cassan
UOMO E DONNA; DONNA E UOMO
A partire da Irigaray, per ripensare la differenza di genere.

22 marzo 2014 – Andrea Possamai
LA CURA DEGLI ALTRI
A partire da Levinas, per rendere ricca l’esperienza dell’alterità.

5 aprile 2014 – Elisabetta Favaretto
LA CURA DI SÉ
A partire da Wittgenstein, per vivere pienamente la nostra vita.

12 aprile 2014 – Mattia Pontarollo
LINGUAGGIO E POTERE
A partire da Klemperer e Foucault, per riconoscere il potere nei nostri gesti quotidiani.

26 aprile 2014 –Prof. Luigi Vero Tarca e Prof. Luigi Cannonieri presentano:
A LEZIONE DA WITTGENSTEIN E DERRIDA. OVVERO COME DIVENTA REALE UN DIALOGO IMPOSSIBILE.
(Mimesis Milano/Udine 2012)

 

———————————————–

Nel 1992, Marc Sautet  inventa a Parigi il “caffè filosofico”, un momento di riflessione, scambio di opinioni, punti di vista, all’interno di un luogo lontano dalle aule universitarie. In uno spazio in cui la vita di tutti i giorni può incontrare gli strumenti che la filosofia le fornisce, per un cammino di consapevolezza condiviso.

Su questa scia nasce Color philò, il nuovo progetto del Color caffè: un luogo informale, in cui tutti noi possiamo ritrovarci, affrontando di volta in volta i problemi che ci riguardano più da vicino, nel libero scambio di idee, valori, credenze. Una breve introduzione da parte di una filosofa o un filosofo, e poi un dialogo informale, cui contribuire ciascuno con le proprie parole, le proprie esperienze, i propri tempi, la propria sensibilità.
Due ore di riflessione da portare a casa e nei luoghi di lavoro.
Color philò promuove l’ascolto, il confronto, il dialogo e il dibattito, nel rispetto di ogni opinione e di ogni punto di vista, ritenendo la diversità una grande occasione di crescita individuale e collettiva. Color philò vuole essere uno spazio di arricchimento culturale e relazionale.

La Libera Associazione di Idee (L.A.I) è un’associazione di promozione sociale, attiva dal 2005, la cui finalità principale è la promozione delle pratiche filosofiche. E’ nata da un gruppo di amiche e amici che si sono conosciuti all’interno del seminario aperto di pratiche filosofiche promosso dal Prof. Tarca dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Oltre a promuovere incontri pubblici in collaborazione con l’Università, la L.A.I ha realizzato laboratori di pratiche filosofiche nelle scuole, nelle carceri e in altri contesti educativi.

Articolo su bassanonet.it

 

 

“Color Philò”: Articolo su bassanonet.it

Uomo e donna, donna e uomo: se ne parla al Philò

07 marzo 2014 Al Color Cafè, fino al 26 aprile, un ciclo di incontri quindicinali, aperti e informali, dedicato al pensare filosofico. Sabato 8 marzo, un appuntamento dedicato a una pensatrice

Articolo di Laura Vincenzi

Uomo e donna, donna e uomo: se ne parla al Philò

Inaugurata il 22 febbraio, al Color Cafè, una nuova rassegna di sei appuntamenti dedicati alla filosofia. Gli incontri di “Color Philò” si tengono nel locale della SS. Trinità il sabato pomeriggio, a scadenza quindicinale, fino al 26 aprile. L’inizio è fissato per le ore 16.30 e la partecipazione è libera e gratuita.

L’incontro d’avvio, condotto da Laura Candiotto, ha avuto come spunto il tema: “Diventiamo filosofi di noi stessi. A partire da Socrate, per diventare consapevoli del nostro pensiero”. “A partire da” è una costante nel programma degli incontri poiché in questa sorta di simposio informale e allargato la partenza del dialogo che si intende avviare è sempre affidata a una breve introduzione filosofica; a questa segue un momento di conversazione a cui ciascuno dei partecipanti può prendere parte con le proprie parole, esperienze, tempi, sensibilità. I caffè filosofici, realtà diffuse nelle grandi città, offrono l’occasione di esprimere riflessioni, opinioni e punti di vista personali all’interno di un luogo lontano dal contesto accademico, in uno spazio dove l’atmosfera vuol essere più quella del filò, e dove la vita di tutti i giorni può incontrare gli strumenti che la filosofia le fornisce per creare un cammino di consapevolezza condiviso.
L’iniziativa è realizzata in collaborazione con la Lai (Libera Associazione di Idee), un’associazione di promozione sociale la cui finalità principale è la volontà di riportare la filosofia alla sua antica e originaria dimensione pratica, laboratoriale. La Lai è nata da un gruppo di persone che hanno frequentato un seminario aperto di pratiche filosofiche promosso da Luigi Vero Tarca, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Oltre a organizzare incontri pubblici in collaborazione con l’università, la Lai ha realizzato laboratori di pratiche filosofiche nelle scuole, nelle carceri e in altri contesti educativi.
I prossimi appuntamenti

Leggi tutto su bassanonet.it

Primum Philosophari. Verità di tutti i tempi per la vita di tutti i giorni

L. Candiotto, L. V. Tarca (a cura di), Primum Philosophari. Verità di tutti i tempi per la vita di tutti i giorni, Mimesis, Milano-Udine 2013, 383 pagine.
 
Descrizione
Il volume presenta una selezione di brani antologici che possono essere d’ispirazione per le pratiche filosofiche contemporanee. Esso non è una semplice antologia; i brani, infatti, sono correlati a un ampio commento e a una proposta di pratiche filosofiche da esso ispirate. Ogni capitolo è strutturato in questo modo: introduzione all’autore e al testo, brano antologico, commento, invito alle pratiche filosofiche, bibliografia per approfondire.
L’opera curata da Laura Candiotto e Luigi Vero Tarca nasce come lavoro collettivo ed è espressione della reale pratica filosofica portata avanti da più di dieci anni nel seminario di pratiche filosofiche di Venezia. Essa vorrebbe avere un carattere generativo, essendo cioè un invito a cogliere nella vita quotidiana la pratica filosofica.
 
Primum_philosoph_527902406f5c4IndicePresentazione (Luigi Vero Tarca)
Ringraziamenti
Introduzione: la pratica filosofica come relazione integrale (Laura Candiotto)
Invito alla lettura e alla condivisione del testo (Luigi Vero Tarca)
1. Socrate: il dialogo come farmaco (Laura Candiotto)
2. Platone: la ricerca della verità nel dialogo (Laura Candiotto)
3. Zhuang Zhi: la musica del Tao, musica della spontaneità (Massimiliano Cabella)
4. Epicuro: la misura nel corpo (Mauro Semenzato)
5. Marco Aurelio: il corpo nella Misura (Mauro Semenzato)
6. San Francesco: la pratica del perdono (Stefano Sangiorgio)
7. Giordano Bruno: questione di ‘punti’ di vista (Francesca Luise)
8. Montaigne: l’uomo deve essere ancora inventato (Stefano Guerini)
9. Pirandello: “Son tutte parole le formule dei filosofi” (Simona Alberti)
10. Klemperer: il «momento totalitario» del linguaggio (Mattia Pontarollo)
11. Heidegger: cura per l’Essere, Essere come Altro (Fabrizio Luciano)
12. Wittgenstein: le differenti terapie (Elisabetta Favaretto)
13. Giono: l’insegnamento radicale di un realista visionario (Andrée Bella)
14. Krishnamurti: osservazione dei condizionamenti (Giorgio Obene)
15. Suzuki: mente zen, mente di principiante (Christian Doni)
16. Bateson: contemplazione del mondo vivente e trasformazione di sé (Andrée Bella)
17. Lévinas: accenni di linguaggi e tracce di etica (Andrea Possamai)
18. Lama Gendun Rinpoche: la felicità, niente da forzare (Maurizio Pontiggia)
19. Panikkar: la “giusta visione del mondo” nello sguardo di un mistico.(Luigi Vero Tarca)
20. Foucault: (dire) la verità al potere (Mattia Pontarollo)
21. Foucault: la filosofia antica come cura di sé (Michelantonio Lo Russo, Moreno Montanari)
22. Ceronetti: svuota-menti. Retto pensare, retto agire (Chiara Fornasiero)
23. Severino: la verità di ogni cosa (Laura Candiotto, Stefano Sangiorgio)
24. Irigaray: amore vero. Amare a te e amarmi per quello che siamo (Grace Spinazzi)
Postfazione: le nostre pratiche filosofiche (Dott.ssa Ornella Mancin, Dott. Massimo Scassola, Ordine dei Medici della Provincia di Venezia)
Brevi autobiografie degli autori
 
Presentazione del 23 gennaio 2014 con registrazione audio
 
 
 
 

Le recensioni della stampa:

Dorella Cianci – Il Sole 24 Ore, 22 dicembre 2013
Guardare negli occhi l’anatra-lepre
Leggi la recensione

recensioneSolo24Ore