Archivi tag: Sonia Orazi

LA CANZONE DELL’ALTRA/O STORIE E R-ESISTENZE DELLE DIFFERENZE INVISIBILI Serata a sostegno di Emily

locandina evento grace def

LA CANZONE DELL’ALTRA/O
STORIE E R-ESISTENZE DELLE DIFFERENZE INVISIBILI
Serata a sostegno di Emily

Sabato 27 Febbraio
Circolo ARCI Franca Trentin Baratto
Santa Sofia, Cannaregio 4008, Venezia

Dalle 17:30

Storie di r-esistenze differenti e invisibili: la luce di chi vive la malattia rara,
il carcere e l’essere donna in Asia.
Ne parliamo insieme a:

Luigi Vero Tarca – Filosofo e docente presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia
Grace Spinazzi – Mamma e insegnante
Elisabetta Favaretto – Presidentessa dell’associazione filosofica LAI e insegnante nei Licei
Sonia Orazi – Insegnante e blogger esperta di cultura asiatica

Buffet vegetariano e vegano preparato dai volontari della LAI

Musica dal vivo di Paola Tamburin, Paolo Sottana e Frankie & Master Mauri

Tutto il ricavato sarà devoluto per aiutare Emily Rose Marie, una bambina di tre anni affetta dalla sindrome di Sanfilippo, una grave malattia degenerativa. La mancanza di un enzima causa l’accumulo di tossine nel cervello e porta gradualmente ad un grave ritardo mentale ed alla perdita delle funzioni vitali principali. L’aspettativa di vita è molto bassa. Non vi sono né cure né terapie accertate: la prima sperimentazione è iniziata l’anno scorso.
I fondi raccolti durante la serata aiuteranno Emily in questo percorso “speciale” faticoso ma anche pieno di speranza.
Pagine Facebook: A smile from a Rose + Libera Associazione di Idee
Sito LAI: https://associazionelai.wordpress.com

Locandina evento

Annunci

Nepal: OPERAZIONE TETTI COMPIUTA!

Grazie a Sonia Orazi (LAI), Nepal Trek (Vista Trek), Devendra Basnet e Suraj Shree le famiglie del villaggio di Lamatar hanno avuto la prima parte della loro nuova casa. La parte indispensabile per proteggersi dall’imminente monsone. Un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno creduto nel nostro progetto.

 

CONCERTO PER IL NEPAL

L’ALBERTI PER IL NEPAL
Serata di beneficenza
Concerto del Soul Singers Gospel Choir
Venerdì 5 giugno ore 20:30
INGRESSO LIBERO
Teatro Metropolitano Astra
San Donà di Piave

Pagina evento su facebook

https://www.facebook.com/events/1642701719286135/

 

Per conoscere meglio il coro che venerdì 5 aprile alle ore 20.30 si esibirà presso il Teatro Astra di San Donà per il concerto di beneficenza a favore delle popolazioni del Nepal:

http://www.soulsingersgospelchoir.net/

Serata per il Nepal ad Eraclea

Lunedì 1 giugno ore 18:30 ad Eraclea Mare (VE) presso il Centro Educazione Ambientale, via Abeti 2

Serata sensibilizzazione per la campagna di raccolta fondi per il Nepal 
All’incontro interverrà la prof.ssa Sonia Orazi, esperta di cultura nepalese, dell’Associazione Lai, libera associazione di idee di Venezia, con la proiezione di fotografie e video della sciagura che ha colpito il Nepal.
Seguirà aperitivo.
Evento organizzato da
I CONSIGLI DI FRAZIONE DI TORRE DI FINE Ed ERACLEA MARE, ERACLEA E BRIAN IN COLLABORAZIIONE CON L’AUSER DI ERACLEA E LIBERA ASSOCIAZIONE DI IDEE

Pagina Evento su Facebook

https://www.facebook.com/events/445983515577479/

Indicazioni google maps

https://www.google.it/maps/place/Centro+Di+Educazione+Ambientale/@45.55353,12.7732498,17z/data=!4m6!1m3!3m2!1s0x0:0x8e51baa9d8a40344!2sCentro+Di+Educazione+Ambientale!3m1!1s0x0:0x8e51baa9d8a40344

Cosa stiamo facendo in Nepal

Cosa abbiamo già portato alle popolazioni colpite dal terremoto nel villaggio di Lamatar:
-tende
-teloni in plastica
-medicinali: antibiotici, antinfiammatori, antipiretici e antidiarroici
-kit di purificazione per l’acqua
-Risorse alimentari per le 70 famiglie più colpite:

Per famiglia
-30 kg di riso
-1kg di fagioli
-1kg di soya disidratata
-1kg di lenticchie
-1kg di farina
-1kg di zucchero
-1 lt di olio di girasole
-dolciumi per i bambini
-sostegno per l’attrezzatura di carpenteria per il recupero dei materiali
E’ in corso la contrattazione di preventivi per i seguenti acquisti utili alla ricostruzione e alla messa in sicurezza prima dell’arrivo del monsone:
-ondulati in zinco da 7-8 pannelli utilizzati per i tetti
-sacchi di cemento
-porte in acciaio
-finestre con telaio in legno
-travi in legno
-attrezzatura edile utile alla ricostruzione
Da notare: molti abitanti del villaggio preferiscono mantenere inalterato il loro stile abitativo. Rifiutano quindi il cemento optando per materiali più semplici e naturali come il legno o le pietre, con l’aggiunta di elementi strutturali da noi forniti.
Aiutaci ad aiutarli
IBAN : IT 81 T 03599 01899 050188518837 presso Banca Etica
CAUSALE: Per il Nepal
Intestazione: Libera Associazione di Idee

Serata per il Nepal

Cari amici,
abbiamo programmato per sabato 9 maggio alle ore 19:30 un incontro con l’intento di condividere la realtà del tragico terremoto accaduto in Nepal e raccogliere dei fondi presso il Centro Di Solidarietà Don Milani di Mestre, di cui è presidente Don Franco De Pieri, che prenderà parte alla serata.
( Centro Di Solidarieta’ Don Lorenzo Milani – Viale San Marco , 30173 Venezia )
Parteciperà una cara amica, la Professoressa Sonia Orazi, profonda conoscitrice di quella cultura, impegnata da molti anni in attività di sostegno alla già difficile situazione di quella popolazione e che si è attivata, da subito dopo il terremoto, con ulteriori azioni di aiuto diretto senza intermediazioni .
La serata si svolgerà come segue:
· Presentazione di immagini dell’unica ed irripetibile realtà del paese, precedenti al 25 aprile 2015
· Relazione di Sonia Orazi della situazione attuale, con dettagli delle azioni di aiuto da lei seguite
· Cena conviviale quale momento di ulteriore condivisione dei progetti di solidarietà.
Per prenotazioni invate una mail a laifornepal@gmail.com
Vi aspettiamo

https://www.facebook.com/events/634323510031434/637536843043434/

Nepal: un aiuto diretto, senza intermediazioni, da tutti noi a loro

Cari amici, la Lai, Libera associazione di idee di Venezia, pensa al Nepal e alla sciagura che lo ha colpito. Il terremoto del 25 Aprile 2015 ha devastato una delle popolazioni più povere del mondo. Ad essere distrutti non sono stati solo monumenti di incomparabile bellezza e una storia millenaria, ma le speranze, le vite, i sogni di un popolo inerme davanti alle leggi della natura. Il bilancio delle vittime è destinato a salire. Morti e feriti numerosissimi sono a Kathmandu, la capitale, ma anche in tutta la sua valle ai piedi dell’Himalaya. Interi villaggi sono stati completamente distrutti. Le valanghe nei pressi dei campi base dell’Everest hanno colpito per l’ennesima volta la comunità sherpa. I detriti delle valanghe hanno intasato i fiumi e nella zona centrale e occidentale del paese è ferma ogni possibilità di spostamento, comunicazione e soccorso. Il Nepal è un paese con il 50 % della popolazione al di sotto dei 25 anni. Si calcola che più di un milione di bambini siano stati gravemente colpiti dal sisma.
L’emergenza è grave. Non parliamo solo di ricostruzione o riorganizzazione del paese. Parliamo di necessità immediate. A Kathmandu mancano cibo, acqua, alloggi, cure mediche, medicine. Manca totalmente un coordinamento dall’alto dei soccorsi e della logistica di base. Mancano strutture igieniche, elettricità e informazione. Siamo giornalmente in contatto con la popolazione e cerchiamo di aiutarli come meglio possiamo con la nostra esperienza e il nostro supporto morale, ma serve di più.

Il nostro intento è quello di raccogliere fondi e farli arrivare direttamente nelle mani di chi ha bisogno, senza l’inermediazione di terzi che potrebbero direttamte o indirettamete, sottrarre somme utili ai bisognosi. Un aiuto concreto, sicuro, diretto che parte dalle nostre e vostre mani e arriva direttamente nelle mani dei nepalesi attraverso azioni urgenti e concrete. Come? Tramite l’esperienza e la dedizione dei nostri soci che per anni hanno dedicato la loro vita al Nepal, alla sua cultura, alla sua economia e alla sua emancipazione visitando il paese e intessendo relazioni di amicizia, sostegno e collaborazione.. Il nostro progetto di aiuto vuole essere un ponte tra l’Italia e il Nepal senza intermediazioni esterne. Da mani sicure a mani sicure. Aiutare presto e subito, pensando alla ricostruzione, favorendo la nuova partenza per i villaggi del distretto di Nuwakot, per la zona del Trishuli Bazar e il villaggio di Lamatar, con particolare attenzione per le strutture scolastiche, sociali e sanitarie.

PER DONARE SUBITO:

Da qualsiasi banca puoi effettuare una donazione con un bonifico intestato a LIBERA ASSOCIAZIONE DI IDEE sul conto corrente che l’associazione ha aperto presso Banca Etica:
IBAN IT 81 T 03599 01899 050188518837
CAUSALE: Per il Nepal

La nostra associazione è sempre stata sensibile alla cultura orientale. Oltre al Nepal, i suoi soci hanno approfondito e curato il rispetto dei diritti umani in Tibet con studi, conferenze e incontri.

Referente del Progetto: Sonia Orazi

Lasciaci una tua mail, se vuoi: ti aggiorneremo sui progressi della nostra iniziativa
laifornepal@gmail.com

q